Etichette di pericolosità

Simboli di pericolosità delle sostanze chimiche che devono essere presenti sulle etichette dei rispettivi prodotti


I contenitori dei reagenti chimici sono muniti di etichette nelle quali sono indicati simboli convenzionali secondo cui le sostanze sono classificate in base alla loro pericolosità. Esistono otto categorie diverse: sostanze esplosive, sostanze infiammabili, sostanze comburenti o ossidanti, sostanze tossiche, sostanze nocive, sostanze irritanti, sostanze corrosive e sostanze radioattive.
Il Regolamento della Comunità Europea n. 1272/2008, noto come CLP (Classification, Labelling and Packaging), ha modificato i pittogrammi per i simboli di pericolo.
I nuovi pittogrammi sono a forma di rombo rosso con sfondo bianco e sostituiranno i vecchi simboli quadrati di colore arancione applicati ai sensi della legislazione precedente. Dal 1° dicembre 2010 alcune sostanze e miscele sono state già etichettate secondo la nuova normativa, ma fino al 1° giugno 2017 sarà ancora possibile trovare sul mercato le vecchie etichette. Fino a quel momento, nei supermercati o nei negozi di ferramenta locali, sarà possibile trovare detergenti, oli per lampade o altri prodotti etichettati con pittogrammi color arancione o bianco.

Scarica il PDF dei simboli

 

etichetta esplosivi Simbolo Sostanze esplosive NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo esplosivi
Sono quelle sostanze che, in seguito a riscaldamento, urti o attriti possono esplodere. Queste sostanze devono essere conservate in locali sufficientemente isolati e lontani dalle sostanze infiammabili. Appartengono a questa categoria i perossidi, i diazo-composti, i clorati, i cloriti, i nitrati, ecc.

etichette infiammabili  Simbolo Sostanze infiammabili NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo combustibili
Sono sostanze che, se portate ad una temperatura superiore a quella di autoaccensione (temperatura di autoaccensione = temperatura minima richiesta per iniziare o autosostenere la combusione) bruciano con sviluppo di fiamma. Il simbolo F+, se presente, indica un grado di infiammabilità ancora più elevato. Appartengono a questa categoria l'idrogeno, il metano, l'alcol etilico, l'alcol metilico, l'acetilene, l'acetone, l'esano, ecc.
Queste sostanze devono essere conservate in luoghi isolati e lontani da fonti di calore, scintille o fiamme.

etichette comburenti  Simbolo Sostanze comburenti NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo comburenti
Si tratta di sostanze che, a contatto con altre sostanze soprattutto se infiammabili, provocano una combustione. Appartengono a questa categoria il perossido di idrogeno, i permanganati, i nitrati, i cromati, l'acido nitrico concentrato, l'aria liquida, l'ossigeno liquido, ecc.
Sostanze tossiche

etichette sostanze tossiche   Simbolo Sostanze tossiche NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo tossiche
Si tratta di sostanze che, se ingerite, inalate o assorbite attraverso la pelle, possono essere causa di gravi danni alla salute, anche mortali. Particolarmente pericolose sono le sostanze tossiche gassose o volatili come ad esemio l'acido cianidrico, il cloro, il monossido di carbonio, l'acido solfidrico, ecc.. Queste sostanze devono essere maneggiate con estrema cura evitando il contatto con la cute (usare camice da laboratorio e guanti protettivi) e evitando di inalare i loro vapori (sono da utilizzare sotto cappa aspirante).

 etichetta non presente  Simbolo Gas sotto pressione NUOVO SIMBOLO:
Contiene gas sotto pressione; può esplodere se riscaldato. Contiene gas refrigerato; può provocare ustioni o lesioni criogeniche. Di solito si tratta di bombole di gas o contenitori simili. Proteggere dai raggi solari. Utilizzare guanti termici/schermo facciale/Proteggere gli occhi. Consultare immediatamente un medico.

  irritante  Simbolo Sostanze irritanti (Xi) NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo irritanti
Si tratta di sostanze che possono essere causa di danni alla salute di gravità limitata. Anche se il grado di pericolosità di queste sostanze è minore, devono essere comunque maneggiate con cura, utilizzando le stessse precauzioni viste per le sostanza tossiche.

irritante etichette sostanze tossiche Simbolo Grave pericolo salute NUOVO SIMBOLO:  etichetta pericolo salute
Può essere letale in caso di ingestione e di penetrazione nelle vie respiratorie, può provocare danni agli organi, può nuocere alla fertilità o al feto. Sospettato di nuocere alla fertilità o al feto, può provocare il cancro, può provocare alterazioni genetiche, può provocare sintomi allergici o asmatici o difficoltà respiratorie se inalato. Si trova in trementina, benzina, olio per lampade. In caso di ingestione: contattare immediatamente un CENTRO ANTIVELENI o un medico NON provocare il vomito Conservare sotto chiave Non respirare la polvere/i fumi/i gas/la nebbia/i vapori/gli aerosol. Lavare accuratamente dopo l'uso. Non mangiare, né bere, né fumare durante l'uso. In caso di malessere, consultare un medico.

etichette sostanze corrosive  Simbolo Simbolo Sostanze corrosive NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo corrosive
Sono quelle sostanze che possono essere dannose sia per l'uomo che per le attrezzature. Per la loro manipolazione devono essere seguite le precauzioni viste in precedenza. Appartengono a questa categoria l'acido cloridrico, l'acido solforico, l'acido nitrico, l'acido fluoridrico, basi come l'idrossido di sodio e di potassio, l'ossido di calcio e sostanze come il perossido di idrogeno, ecc.

etichette sostanze radioattive  Simbolo Sostanze radioattive
Appartengono a questa categoria le sostanze capaci di emettere radiazioni ionizzanti. Sono sostanze estremamente pericolose, pertanto per la loro manipolazione, per la loro conservazione e per il loro smaltimento, esiste una legislazione specifica.

etichette pericolo per ambiente  Simbolo Pericoloso per ambiente NUOVO SIMBOLO: nuovo simbolo pericolo ambiente
Sono quelle sostanze che possono provocare danni all'ecosistema e pertanto non devono essere disperse nell'ambiente. Appartengono a questa categoria i clorofluorocareburi, il piombo e i suoi composti, ecc.